Questo sito web utilizza i cookie per assicurare una migliore esperienza di navigazione, oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di profilazione utente e cookie di terze parti. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed esprimere il tuo consenso accedi alla pagina Cookie - Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie

itenfrde

 

Distanza:30 km         

Dislivello: 1180 m         

Difficoltà:

 

Tappe: Cappuccini - Cropula - Fonte la Valle - Rifugio Forestale - Quagna trail - Cappannu de Fra Marcu - Fonte Trea - Trofigno - Fonte dei Mazzi - Pizzinetto di Mutula - Piani di Pisello - Monte l'Antica - Le Carbonaie - Barcone - Case la Valle - Le Vene

 

Terreno: Strada bianca, terra, erba, single trail

 

Si parte da Esanatoglia e si inizia subito a salire in direzione dell'Eremo di San Cataldo. Dopo un paio di Km si lascia la comoda strada sterrata per svoltare in direzione Cropula. La salita continua passando per Fonte la Valle fino ad arrivare al Rifugio della Forestale. Da qui si scende, imboccando il Quagna trail e seguendolo fino ad incrociare la strada sterrata che sale dalla Quagna. Si svolta a destra e si risale ancora un po' fino ad arrivare al Cappannu de Fra Marcu, si svolta per Trofigno e qui, dopo un piccolissimo tratto tecnico, troveremo la Fonte di Trea. Arrivati in fondo al trail, si svolta a sinistra e si percorre la carrareccia che, molto lentamente, risale verso la Fonte dei Mazzi. Qui è possibile fare rifornimento di acqua prima di affrontare l'ultimo tratto di salita composto prevalentemente da rocce e radici che ci costringeranno a scendere dalla bici per essere superate. Il tratto, comunque, è lungo circa 500 mt. L'ultimo tratto, prima di arrivare al Pizzinetto di Mutula è di nuovo pedalabile. Arrivati in cima si svolta a destra e si segue la comoda strada bianca fino ad arrivare ai Piani di Pisello; si continua ancora in discesa fino al primo tornante per poi svoltare a sinistra ed imboccare lo stradone per il Monte l'Antica. Si sale in mezzo alla linea tagliafuoco fino a raggiungere la cima e poi si scende per un divertente single trail fino alla strada bianca. La si attraversa per imboccare il trail delle Carbonaie caratterizzato, come dice il nome stesso, dalle piazzole dove anticamente venivano allestite le carbonaie. Si arriva al Barcone e si continua a scendere fino al Casello, per poi svoltare a sinistra e subito leggermente a destra imboccando il sentiero per Case la Valle.

 

 

Go to top